dipendenza Affettiva

Mi chiamo Luisa ed ho 28 anni. Attualmente sono senza lavoro. Sino a sei mesi fa ero assunta come centralinista in un call-center di una grossa azienda di telefonia. Mi sto frequentando con un ragazzo che si chiama Claudio. Ci siamo conosciuti e lui mi sembrava davvero la persona giusta, non so se mi spiego, qualcuno con cui potere stare sul serio. Il primo periodo è stato bellissimo, poi le cose sono cambiate. Di giorno in giorno sentivo sempre di più il desiderio della sua presenza e quando non ci vedevamo per qualche giorno, magari per motivi di lavoro, stavo malissimo. Mi sentivo malinconica, triste, depressa. Poi ho iniziato ad essere gelosa di ogni donna, ossessiva, possessiva. Ogni volta che andava via lo tempestavo di messaggi, a volte carini, a volte arrabbiati, anche per le minime cose, tipo sue mancanze. Ai miei occhi sembravano sempre catastrofi. Ho iniziato a controllargli la posta, il cellulare, i messaggi, Facebook. Lui ha cominciato a dire che ero soffocante, che non lo facevo vivere, che ero malata. Sono arrivata anche a seguirlo per essere sicura che in effetti andasse dove mi diceva.  Lui diventava ogni giorno più freddo e questo mi faceva precipitare nello sconforto più totale. I miei pensieri erano sempre rivolti a lui, tutti. Da un anno mi ha imposto di non vederci più ma ancora adesso di tanto in tanto gli telefono, o mi capita di guardarlo da lontano. Lui mi ha detto di lasciarlo in pace che non siamo più assieme ma io non ci credo totalmente, spero sempre che possa cambiare idea, spero sempre che possa cambiare idea e tornare…

La dipendenza affettiva, mal d’amore e love addiction in inglese, è ascrivibile all’interno delle nuove dipendenze; dipendenze legate a comportamenti ed atteggiamenti e non a sostanze.

E’ una forma patologica di rapporto in cui l’altra persona diventa l’unica ragione della nostra esistenza; una forma di legame in cui è assente la reciprocità.

Principali sintomi:

  • terrore dell’abbandono e della separazione
  • scarsa autostima
  • gelosia morbosa
  • terrore di perdere la persona amata
  • relazione simbiotica con l’altro; assenza totale di confini tra me e l’altra persona
  • senso profondo di tristezza e rabbia

 

Oltre il 92% delle persone affette da dipendenza affettiva sono donne.

 

Approfondimenti:

Mal d’amore, ovvero la dipendenza Affettiva

 

 

immagine di Shaks